Le difficoltà delle attività promozionali: uno sport di contatto

Siamo sicuri che sarai d’accordo con noi quando diciamo che gestire le attività promozionali (In Store e Street Marketing) è uno sport estremo di contatto, come il Rugby.

Oltre alla pianificazione delle azioni di gioco occorrono tanta organizzazione e determinazione. Ma la troppa forza, la troppa energia, non sono sempre positive per il raggiungimento dei risultati.

Oggi il modo migliore per operare in uno scenario di concorrenza (cosi come accade per tutti i settori) è lanciare canvas promozionali costanti nel tempo. Ma attenzione, questi devono necessariamente avere obiettivi di vendita riferiti a specifici prodotti o servizi e non tutta la linea del brand.

Diversamente si corre un enorme rischio: si perdono energie e forze che devono essere ottimizzate per un miglior e diretto “ingaggio di contatto”.

Ovviamente sono i nostri clienti che decidono quali e quanti prodotti o servizi promuovere. PromoHostess non si occupa di strategia. Il nostro è solo un supporto operativo, ma questo non significa supporto meramente organizzativo. Anzi, l’aspetto organizzativo è presente nelle nostre attività promozionali ma rappresenta solo il 20% (logistica, documentazione ai punti vendita, raccolta report ecc).

La quantità di energia maggiore è investita nella formazione e nei processi di formazione dei Promoter. E cerchiamo di focalizzarla senza dissiparla in processi inutili. Non ci occupiamo della comunicazione della campagna ma siamo altamente esperti nella gestione, analisi e nella preparazione del “momento” acquisto del cliente finale.  

Per questo quando realizziamo i Briefing per i nostri Promoter (che elaboriamo a quattro mani con i nostri clienti) ci immedesimiamo nella situazione che si creerà all’interno del punto vendita per focalizzare l’approccio al consumatore.

Ottimizzare dunque. Focalizzare. E non disperdere energie di contatto sul campo.

Le conclusioni alle quali siamo arrivati sono stimolate proprio dall’analisi del momento di ingaggio tra i Promoter ed il consumatore.

I canvas promozionali che si ripetono nel tempo possono supportare, di volta in volta, la vendita di prodotti diversi anche in base alla stagionalità; sempre proponendo all’attenzione dell’utente finale un ristretto cerchio di prodotti, evitando così inutili dispersioni di budget.

Ragion per cui è importante pianificare le attività promozionali. Anche se PromoHostess è organizzata con processi per gestire anche le attività just in time, oggi per domani… il tipico last minute. E anche in queste occasioni riusciamo a fare un buon lavoro.

Ma la pianificazione permette di focalizzare la formazione dei Promoter e non far sprecare loro energie in modalità di ingaggio non efficaci.

E’ altrettanto ragionevole che alcune volte i Marketing e Project Manager dei nostri clienti siano costretti ad operare in emergenza perché, come accade in tutte le realtà aziendali ed in primis PromoHostess, le pressioni ed esigenze richieste dai diversi attori in campo costringono ad operare just in time.

Ma in questi casi è bene far presente, a qualsiasi azienda cliente, i rischi della situazione in cui si andrà ad operare.

Diversamente i canvas ben strutturati garantiscono risultati e non bruciano budget inutilmente. Con i giusti tempi è possibile eseguire un’attenta fase di selezione e una successiva ed adeguata formazione dei Promoter, sempre orientata ad ottimizzare le energie ed il tempo a disposizione dei Promoter durante l’ingaggio di vendita.

Il processo di riferimento segue tutta una serie di step che sono raggruppati in 3 macro aree:

  • Selezione dei Promoter
  • Formazione dei Promoter
  • Report dati di contatto e performance di vendita

Diversamente i clienti avranno dei problemi e le loro attività di Field & Trade Marketing non produrranno i risultati attesi con l’aggravante di far giudicare il supporto di PromoHostess non all’altezza e non profittevole.

E questo è proprio quello che non vogliamo.

Per questo motivo mettiamo in pista le nostre esperienze che sono tradotte in uno specifico metodo di lavoro ben collaudato.

Grazie questo nostro approccio il brand diminuisce sensibilmente i rischi, riduce i costi e dispone di specifiche risorse umane, altamente qualificate, per vendere i propri prodotti .

Ma per far questo è importante, fin dalle prime fasi di pianificazione di qualsiasi iniziativa In-Store, condividere una chiara strategia ed approccio alla giornata promozionale. In funzione dei risultati da raggiungere, che devono essere definiti chiaramente. Una vera e propria analisi pre-start up di qualsiasi progetto.

Se vuoi veramente disporre di un’attività con Promoter che sia profittevole per il tuo brand e vuoi approfondire questi aspetti richiedi una consulenza gratuita QUI.

Share this article

Leave a comment