Il segreto di Gerry Scotti per i Promoter Natale

Se vuoi catturare l’attenzione dei tuoi potenziali clienti durante il periodo delle festività, è essenziale fornire ai tuoi Promoter per il Natale i giusti strumenti comunicativi da mettere in pista appositamente in occasione delle festività natalizie.

Pertanto è necessario che siano addestrati ad una comunicazione “aggiuntiva” che richiami questo periodo dell’anno. In fase di formazione i Project Manager delle agenzie di Hostess e Promoter devono ricordare loro che tra pochi giorni, quando inizieranno a lavorare nei progetti “Natale”, lo spirito dell’ingaggio promozionale dovrà avere un “condimento” al gusto Natale.

Degli script comunicativi che siano coinvolgenti e pertinenti al contesto natalizio. Frasi come “scopri il regalo perfetto per questo Natale!” o “offerte esclusive solo per te in occasione delle festività” possono fare la differenza, contestualizzando il momento dell’engagement e ricordare, nella mente del consumatore, l’atmosfera del periodo natalizio. Ed anche l’urgenza dovuta dalle ore di “stress da regali di Natale”.

Arriva il Natale arrivano i Promoter

Prima che arrivino le festività, è fondamentale preparare il Promoter per l’utilizzo di frasi promozionali specifiche. E noi di PromoHostess incoraggiamo i nostri Promoter per il Natale ad utilizzare espressioni che contengano richiami al periodo di festa, come “assicurati il regalo perfetto in tempo per Natale”. Vogliamo che, in qualche modo, i Promoter trasmettano un senso di urgenza ed anticipino l’entusiasmo dei giorni che stanno per arrivare.

I Promoter sono il volto della tua azienda e questo lo sai bene.

E durante il periodo di Natale le famiglie italiane spendono c.a. il 25% del loro budget annuale totale per gli acquisti.

Questi sono aspetti che non molte agenzie come la nostra si preoccupano di portare all’attenzione dei loro Promoter. E a dircelo sono gli stessi Promoter, in quanto freelance, lavorano anche per altre agenzie come PromoHostess Quando parliamo con loro in fase di conferma e formazione dei nuovi progetti in partenza ci fanno notare che le altre agenzie non si soffermano su questi dettagli.

Hostess per eventi

Una lezione per i lavori di “Promoter Natale” ricevuta in differita da Gerry Scotti

Sono certamente dettagli: non sarà certo un briefing sulle modalità comunicative in ottica Natale a far essere un Promoter professionale e competente.

Non saranno certo due frasi a far in modo che non sbagli dicendo una castroneria. E non saranno certamente delle frasi in stile “è Natale” ad incrementare le vendite dei vostri prodotti.

Ma il fatto di sottolineare ai Promoter che devono chiudere gli occhi ed immaginarsi già al lavoro nei week-end che precedono il Natale è un dettaglio che collabora, con molti altri, a fare la differenza. I Promoter sanno che PromoHostess cura i dettagli e che non vogliamo lasciare niente al caso. Già il fatto che abbiamo deciso di scrivere questo articolo ti fa capire come operiamo ed il nostro metodo di lavoro.

Lo stesso accadeva alla fine degli anni ’80 quando le televisioni private, non potendo trasmettere in diretta, registravano le puntate delle trasmissioni che sarebbero andate in onda la domenica.

La direttiva per tutti gli addetti ai lavori come presentatori, cameramen, truccatori e persino il pubblico era la stessa: non dimenticare che oggi, un qualsiasi giovedì, si sarebbe registrata la puntata del programma televisivo della domenica pomeriggio.

Domenica, un giorno di festa.

Pertanto i tecnici pensavano ad avvisare il pubblico, ricordando loro che “oggi” era domenica. Venivano attaccati anche dei cartelli di promemoria per tutto lo staff; nei corridoi, nei bagni, nelle sale trucco ecc. Cartelli con su scritto “oggi è un giorno di festa, oggi è domenica”

Questa lezione la verificammo anche noi, diversi anni fa, grazie a Gerry Scotti.

Se ricordi andava in onda il quiz televisivo Chi Vuole Essere Milionario dove i partecipanti dovevano rispondere a 15 domande per poter vincere un milione di Euro.

Il format prevedeva che il concorrente potesse utilizzare, nel caso avesse avuto bisogno di supporto, 3 diversi aiuti per essere soccorso in occasione di domande delle quali non era sicuro di quale fosse la risposta esatta.

Tra gli aiuti a disposizione il più emozionante era sicuramente la “chiamata a casa”. Ovvero il concorrente poteva chiamare una persona cara e con un solo minuto a disposizione tentava, insieme all’amico collegato telefonicamente, di risolvere l’enigma.

Cosi direttamente in un normalissimo mercoledì di ufficio scoprimmo che il cugino della nostra collega Francesca era a negli studi di Cologno Monzese proprio davanti a Gerry Scotti.

Il cugino concorrente aveva deciso di “chiamare a casa” e farsi aiutare dalla nostra collega a trovare la risposta a una domanda (che ricordo bene era veramente ostica, difficilissima).

Prima che la voce di Francesca irrompesse nella trasmissione di Canale 5 una persona della redazione del programma dette delle semplici istruzioni a Francesca. Non certo istruzioni su come rispondere o quale fosse la risposta corretta da suggerire al cugino concorrente, quanto istruzioni di carattere “ambientale” e di contesto.

Dalla redazione del programma spiegarono a Francesca che la puntata che stavano registrando sarebbe andata in onda il giorno di Pasqua.

Pertanto ricordarono più e più volte a Francesca di immedesimarsi nel momento: non doveva pensare di essere nel suo ufficio e, contrariamente, doveva pensare di essere con la sua famiglia, a casa, durante il giorno di Pasqua.

I suggerimenti ricordavano e addestravano Francesca ad entrare on the air con lo spirito di un giorno di festa. Le dissero di essere allegra, di pensare che era il giorno di Pasqua e non dimenticare di congedarsi da Gerry augurando “una buona Pasqua a tutti”

Infatti pochi minuti dopo la voce di Francesca supportava il cugino nel dare la risposta e prima dei saluti Gerry la congedò con “immagino che tu sia a casa in famiglia, auguro a te e ai tuoi cari una felice Pasqua!”

In questo periodo dell’anno accade una cosa simile anche in PromoHostess: formiamo i nostri Promoter per le attività di Natale ricordando loro che nell’ingaggio promozionale dovranno trasmettere e ricordare che siamo vicini al Natale.

E forniamo a loro anche facili espressioni e frasi tipo da dire durante il loro ingaggio con i consumatori: il tutto in salsa natalizia.

Promoter per il Natale

Alcuni esempi di frasi che utilizzano i Promoter per il Natale in tutta Italia

Per supportare i nostri Promoter nelle attivazioni Natale in tutta Italia, ecco alcuni esempi di frasi per il momento dell’engagement che hanno dimostrato di essere particolarmente efficaci. Certo sono più o meno le stesse parole dello scorso anno, infatti non crediamo che a livello cognitivo i consumatori (ovvero tutti noi) il senso del Natale sia percepito in modo diverso.

  • Promoter di Milano: “Regala emozioni uniche quest’anno, con i nostri prodotti natalizi selezionati con cura.”
  • Promoter di Roma: “Entra nel clima natalizio con le nostre offerte speciali e i regali unici che abbiamo riservato per te.
  • Promoter di Torino: “Oggi le faccio scoprire in anticipo un regalo perfetto per ogni persona della sua lista”
  • Promoter di Palermo: “Le presento questa selezione di prodotti pensati appositamente per i pranzi e le cene di Natale”

Impartiamo dei mini-script in modo randomico per cambiare le parole del messaggio lasciando invariato il contenuto in funzione dell’obiettivo. Da attività in attività, da città a città. Come detto un piccolo gesto, una piccola attenzione a supporto dei Promoter Natale per creare un’atmosfera di festa che coinvolga e emozioni i tuoi clienti.

E’ il periodo dell’anno più consono per incrementare le vendite e le attività promozionali.

Se desideri avere maggiori informazioni premi il pulsante “Richiedi Preventivo” in alto. Sapremo risponderti rapidamente.

Share this article